Presentazione

studenti insegnanti Le Filandiere_presidente Efasce Michele Bernardon_segretaria Efasce Argentina Laura Poletto_segretaria Efasce Vera Turrin_consigliere Walter Mattiussi_presidente Efasce Argentina Vicente Vezzato

L’E.F.A.S.C.E. di Pordenone ha il piacere di presentare i risultati dell’esperienza dei giovani dell’I.S.I.S. “Le Filandiere” di San Vito al Tagliamento che nell’autunno 2014 si sono recati in Argentina per un soggiorno studio, grazie anche al sostegno dell’Ente, della Regione Friuli Venezia e di altri fondi reperiti dalla scuola.

La nostra associazione collabora ormai da più di quindici anni con il liceo sanvitese nell’organizzazione dei soggiorni studio rivolti ai giovani della provincia di Pordenone permettendo loro di incontrare parenti lontani e in generale farli accostare al mondo dell’emigrazione nei Paesi di maggiore afflusso dalla nostra regione (Canada, Australia, Argentina). Durante l’estate “Le Filandiere” diventa sede dei corsi di lingua e cultura italiana e friulana per i giovani discendenti dei nostri corregionali in Canada, che conoscono spesso per la prima volta la terra da cui sono partiti i loro antenati e i parenti che non l’hanno lasciata o sono ritornati dopo un periodo di emigrazione.

A Buenos Aires il 9 novembre 2014 gli studenti hanno partecipato al convegno dei segretariati E.F.A.S.C.E. dell’Argentina, si sono mescolati ai presenti, hanno ascoltato e raccolto storie, si sono resi conto di quanto sia importante per chi vive lontano dalla madre patria avere un’associazione che li riunisce, li ascolta e sostiene o semplicemente li fa incontrare per scambiare un sorriso, un ricordo, una speranza. L’Argentina ha vissuto momenti difficili negli ultimi anni e non è ancora uscita dalla crisi, che ha colpito anche gli immigrati dalla nostra provincia: di questo si sono resi conto i giovani adolescenti che hanno anche dimostrato di saper apprezzare l’accoglienza semplice e generosa della gente del posto.

A Junín – provincia di Buenos Aires – i nostri giovani hanno incontrato la referente dell’E.F.A.S.C.E. Maria Rosa Ragogna che li ha accompagnati alla sede dell’università locale e si è intrattenuta con loro a parlare di calcio e di attualità, facendo percepire come la nostra associazione sia presente in modo capillare anche nelle zone periferiche dell’Argentina.

Alla Dirigente Scolastica Carla Bianchi, agli insegnanti Luisa Forte e Carlo Donno, allo staff del segretariato di Buenos Aires va il nostro ringraziamento per la collaborazione e l’impegno profusi.

Un vivo ringraziamento, infine, alla Fondazione CRUP, Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, per la sua costante attenzione ai temi della cultura e del mondo giovanile.

Michele Bernardon
Presidente EFASCE


Saluto di Vicente Vezzato, presidente EFASCE Argentina

Cari Lettori,

Sono molto lieto di introdurvi in questa interessante ricerca.

Come Presidente dell’EFASCE Argentina sono onorato da questa iniziativa di un gruppo di ragazzi dell’Istituto “Le Filandiere” di San Vito al Tagliamento. Ma fondamentalmente mi sono sentito onorato come emigrante nel vedere in questi ragazzi giovani l’interesse dimostrato riguardo le nostre storie di vita.

Sono nato a Villotta di Chions e quando avevo solo 3 mesi di età la mia famiglia decise di trasferirsi a Buenos Aires, Argentina, con la speranza di travare una possibilità di progresso. Lo sforzo è stato grande, ma dopo tanto lavorare il successo è arrivato.

Oggi, diversi anni dopo, ricopro l’incarico di Vice-Console di Quilmes (Buenos Aires) e presidente del nostro caro Ente in Argentina e come tale ho avuto la possiblità di ricevere questo gruppo di ragazzi che nel mese di novembre 2014 sono venuti a trovarci e a conoscere la nostra realtà.

Abbiamo avuto l’opportunità di condividere un gradevole incontro tra loro e un importante numero di corregionali nella nostra Casa della Provincia di Pordenone a Buenos Aires. Mi auguro, e son certo, che anche per loro questo incontro sia stato proficuo.

Cav. Vicente Vezzato
Presidente EFASCE Argentina

Partenza dal liceo


Saluto di Laura Poletto, segretaria EFASCE Argentina

Mi chiamo Laura Poletto, sono nata nel 1964 e sono figlia di due emigranti originari della Provincia di Pordenone. Mio padre Pietro è nato a Caneva nel 1925 e mia madre Assunta Favretti a Sacile nel 1934.

I miei, come tanti altri, sono venuti in Argentina nel secondo dopo guerra con la speranza di trovare un futuro migliore per loro e di poter aiutare la famiglia rimasta in Italia.

Nel caso di mio padre è venuto con un fratello, invece mia madre è venuta con la famiglia. Si sono stabiliti a Buenos Aires, dove si sono conosciuti e dopo qualche anno di fidanzamento si sono sposati; nel 1959 è nato mio fratello Roberto e cinque anni dopo io.

Mio padre ha lavorato in proprio nel campo delle costruzioni, invece mia madre, dopo essersi sposata, si è dedicata alla famiglia.

Oltre a mantenere un forte legame con la parte della familgia rimasta in Europa (la nonna paterna e una zia in Italia e due zii in Belgio), a casa si è vissuta sempre l’italianità. Dalla ninna-nanna che ci cantavano da piccoli, al cibo, alla lingua che abbiamo ascoltato da sempre e così via.

Nel 1982 i miei genitori, insieme ad un gruppo di amici friulani, hanno partecipato all’Assemblea di fondazione dell’EFASCE in Argentina e da quel momento la nostra famiglia non ha mai smesso di collaborare per la crescita dell’Ente e nelle sue attività.

Questo ci ha permesso di mantenere più stretti i legami con l’Italia e soprattutto con la Regione Friuli Venezia Giulia.

Attraverso il lavoro nell’EFASCE abbiamo potuto portare un piccolo granello di sabbia per la divulgazione della cultura e della tradizione italiana e Friulana in Argentina e per mantenere unita una parte della collettività degli emigranti.

Laura Poletto
Segretaria EFASCE Argentina


 

Annunci